Il VETO POLACCO OGGI AL COMITATO EUROPEO DELLE REGIONI

Il VETO POLACCO OGGI AL COMITATO EUROPEO DELLE REGIONI: CONFRONTO/SCONTRO TRA "FILO" E "ANTIGOVERNATIVI"


Oggi ho assistito (in videocollegamento) a un confronto serrato a Bruxelles durante i lavori della mia Commissione Coter (bilancio e fondi Ue) del Comitato europeo delle Regioni.

La prima parte dei lavori è stata infatti "monopolizzata" dai rappresentanti polacchi in un confronto serrato tra sostenitori e oppositori del veto ai negoziati europei del Governo di Varsavia.

Ha aperto il dibattito il capo delegazione polacco con una dochiatazione che ha sostenuto "NON É LA POLONIA A BLOCCARE I NEGOZIATI MA È IL GOVERNO POLACCO...".

È intervenuto anche il SINDACO DI VARSAVIA Trzaskowski, sconfitto di un soffio (51vs49 circa) alle recentissime elezioni presidenziali, dall'attuale Presidente Duda.

A ruota i rappresentanti "filogovernativi" hanno contestato al loro capodelegazione che la posizione degli enti locali polacchi era parziale e non rappresentativa dell'intera delegazione. Il vivace confronto è stato poi interrotto dagli altri membri della commissione per proseguire con l'odg dei lavori.

In ogni caso anche i "filogovernativi" hanno riconosciuto il danno enorme per tutte le regioni e città polacche dall'eventuale blocco (o ritardo) dei fondi europei. Tutti hanno sostenuto che l'accordo ci sarà.